Ti trovi in: Home > Articoli dai professionisti > Strategie Stile Vita

Moderne strategie per stimolare uno stile di vita attivo nei pazienti che devono perdere peso.

A cura di Aidap Reggio Emilia Dott.ssa Lisa Reverberi


viviana meli

 

Da oltre un anno esistono sul mercato diversi giochi virtuali con lo scopo di spronare le persone  ad essere più attive.
La lotta contro la pigrizia arriva anche dalle nuove tecnologie  con programmi di fitness interattivi che fanno lavorare i muscoli, aiutando ad aumentare la spesa energetica.
Nella battaglia tra la palestra e il divano, il divano vince sempre.  Molti dei nostri pazienti trovano spesso una scusa per saltare la camminata o l'allenamento.
Ma se la palestra fosse ad un solo passo dal divano e l'allenamento oltre che efficace fosse anche divertente?
Così ho pensato di proporre ad alcune persone in terapia per perdere peso un modo  divertente e coinvolgente per avvicinarsi all’attività fisica.   Coloro che si sono sempre dimostrati titubanti a recarsi in palestra  o resistenti nel trovare spazio all’interno della loro giornata per camminare un po’, ritrovano la  motivazione attraverso il gioco.
Questi programmi di fitness hanno un  approccio cardiovascolare e un elevato numero di esercizi interattivi personalizzabili e mirati, capaci di coinvolgere tutte le fasce muscolari ed in grado di spronare le persone ad abbandonare il divano per rimettersi in forma.
I pazienti potrebbero allenarsi a casa quando vogliono, senza l’ansia del correre in palestra in tempo per la lezione programmata ad orari più consoni alle proprie esigenze lavorative e famigliari.
Oppure, ancora più semplicemente, ritrovare nel contapassi uno stimolo per incamminarsi verso uno stile di vita più sano.
Camminare è una delle fondamentali forme di esercizio fisico e la cosa più bella è che non servono equipaggiamenti speciali. Bastano un buon paio di scarpe da passeggio o da ginnastica e un abbigliamento adeguato.
A differenza di un tradizionale pedometro, in commercio per il momento esistono un paio di giochi provvisti di  misuratori di attività speciali che  aiutano a capire se il ritmo del movimento che si fa è adeguato, aiutando a elaborare un programma di allenamento regolare, per una vita sana e fornendo un supporto e strategie psicologiche per migliorare il controllo del peso e dell’alimentazione.
Il misuratore di attività si può mettere in tasca, nasconderlo nei vestiti, non deve per forza stare attaccato alla cintura, così anche i pazienti più resistenti all’idea di dover mettere in vita un dispositivo che si può vedere, non avranno più scuse.  Il misuratore di attività memorizzerà ogni passo che si fa durante il giorno, trasmettendo alla sera l'informazione alla console ed è qui che inizia il divertimento.  A seconda del tipo di gioco si possono utilizzare i risultati in diversi modi, prendendo anche appunti personali. I risultati della performance vengono mostrati con vari grafici chiari e concisi.
A seconda delle informazioni raccolte dal Misuratore di attività, il software  dà consigli utili per raggiungere  gli obbiettivi impostati.
Inoltre uno degli aspetti principali del gioco è la possibilità di condividerlo con famigliari, amici e persino animali domestici.  Anche questo potrebbe essere un ulteriore stimolo nella lotta alla sedentarietà: l’unione fa la forza e una piccola competizione fra più persone incrementa la motivazione a raggiungere gli obbiettivi preposti.
Questi dispositivi  possono essere ben integrati nel nostro programma perché promuovono l’utilizzo di strategie cognitivo comportamentali nel trattamento del sovrappeso e dell’obesità.
Tra gli obbiettivi principali c’è quello di spronare i nostri pazienti a ridurre la sedentarietà e favorire lo sviluppo di uno stile di vita attivo.  Li educhiamo fornendo dati scientifici sui benefici che l’esercizio fisico regolare produce sul corpo e sulla mente,
quindi aiutarli con strategie innovative per rendere più piacevole ed accattivante quest’intento mi è sembrato utile.
Nella mia esperienza clinica ho iniziato a proporlo a quei pazienti più resistenti e “annoiati” dalle classiche indicazioni ed in alcuni casi è stato proficuo coinvolgere anche i famigliari per ottenere maggiori riscontri.
Il beneficio si è ampliato anche su altri ambiti migliorando la compliance alla dieta utilizzando, per esempio, il gioco quale strategia ad una situazione a rischio come la noia, e con somma soddisfazione dei figli, ha creato più complicità con i genitori che hanno condiviso il desiderio di acquistare una console per videogiochi da utilizzare anche per altre attività ludiche.

Progetto by Solutions s.n.c di Furnari e Matrone - Via Alessandro Volta 1/1, 42123 Reggio Emilia
Registro Imprese di Reggio Emilia - P.IVA 02109150355 REA 252330

Tel: 0522 791763 FAX 0522 365864
Email: info@solutionsnet.it |  Privacy

Piede di pagina